LoveHorses di Chemoli Barbara

Via Montindon 6 | 37026 Pescantina Verona - Italia | info@lovehorses.it

Tel: +39 347 2579300 | +39 340 7173436 | P.I. 04035730235

Pec mail: lovehorses@pec.it 

HISTORY

L’amore per il proprio cavallo.

Parte da qui Barbara Chemoli.

Inventa la Fascia Di Rispetto, primo prodotto innovativo e poi un susseguirsi di creazioni incentrate sul Benessere del cavallo introducendo la Bio-ceramica che, oltre a proteggere dalle basse temperature favorisce la microcircolazione.

E successivamente il tessuto concepito col sistema Airnet®; una rete di tunnel d’aria che, alle temperature elevate aiuta la dispersione del calore. La manifattura è artigianale e, soprattutto, Italiana, con un forte accento territoriale per dare modo a Barbara di seguire ogni fase della lavorazione con attenzione e cura dei minimi particolari. Inoltre Barbara, unisce il concetto principale di “benessere” ad uno spiccato talento per l’eleganza e la bellezza del prodotto.

Amore, passione, rispetto, ricerca, innovazione ed eleganza.

Questa è LoveHorses!

FASCIA DI RISPETTO  "LA STORIA"

“Dovevo trovare assolutamente un rimedio, dovevo proteggere il mio cavallo… ma come?!

Era proprio un bel guaio... E un bel giorno mi è venuto in mente di fasciarlo. Ho acquistato in merceria una fascia elastica larga 12 cm, l’ ho poi  cucita grossolanamente in modo da ottenere una larghezza di  24 cm.  Ed ho fatto il primo tentativo:  un vero disastro.
La fascia,  benché stretta sotto il sottopancia ma senza punti di ancoraggio, nel giro di pochi minuti è finita verso la groppa di Arduy (il mio cavallo),  che si è messo a sgroppare come un pazzo per tutto il maneggio.
Ma non mi sono persa d’animo e ho riprovato il giorno dopo – fissandola alla martingala -  ma anche questa non era la soluzione ideale.

Un po’ alla volta, settimana dopo settimana, ho apportato tutte le modifiche necessarie per la realizzazione del nuovo prodotto,  cercando a lungo i materiali e gli accessori più idonei.

 Alla fine sono riuscita ad ottenere un ottimo risultato,  ed è nata “la fascia di rispetto”.
Indossandola,  le fiaccature guarivano protette dall’elastico, e questa per me era un enorme soddisfazione poiché  avrei potuto continuare l’attività sportiva senza separarmi dal mio compagno a quattro zampe.

 Avevo finalmente raggiunto il mio primo obbiettivo”.           

                       (Barbara Chemoli)